Merchandising della Mamma

 Da sempre, in America, la festa della mamma è celebrata con ostentata allegria, scritte, cartoline, insegne, manifesti, palloncini.

Da silenziosa meditazione di uno stato d’animo universale,  Mother’s Day si trasforma  in un punto fisso nel firmamento delle scadenze che costellano il calendario di questo paese.
E’ una di quelle ricorrenze  più care ai negozianti,  fioristi e ristoratori, gioellieri, che salutano definitivamente la stagione dei consumi invernali e  che  anche quest’anno hanno  trasformato, questa giornata che celebra la vita, in una serie di opportunità di shopping.
Dai fiori ai cioccolatini, dalle paste ai monili, Mother’s Day assume un sapore commericiale, fedele alla filosofia consumistica del paese, motore del capitalismo Americano.

Una occasione ghiotta anche per Obama  da sempre contrario ad ogni manovra di austerity economica. 
Così, dal  sito della sua campagna elettorale,  il Presidente propone  l’acquisto di una serie di oggetti,  merchandising per la mamma insomma. Magliette, borsette, braccialetti  collanine  smalti e spillette. 

Volete vedere che acquisti propone il Presidente? Questo è il link: https://store.barackobama.com/mothersday

Una trovata in linea con la sua filosofia economica e politica: stimolare l’economia e rimpinguare le casse della sua campagna elettorale.