Occupy Chicago

Dentro  il Convention Center di Chicago i leader della NATO stilano una strategia di uscita dall’Afghanistan, perche’ ormai nessuno vuole piu’ combattere questa guerra, troppo scomoda sanguinosa e costosa, fuori, la dimostrazione piu’ massiccia degli ultimi anni.
Non e’ una protesta coesa e non ha una agenda unitaria, si protesta contro le banche, le corporazioni, contro la guerra e contro la politica. 
Il messaggio e’ Occupare lo spazio mediatico per farsi pubblicita’, ma a cosa serve la pubblicita’ se non si ha una agenda da proporre? 
In attesa di un messaggio e di uno scopo, di una agenda e di un piano guardiamoli Occupare Chicago.

Casualties of War

Questa e’ una delle foto schock scattate due anni fa in Afghanistan e pubblicate dal Los Angeles Times, i ragazzi in divisa sono un gruppo di paracadutisti americani sorridenti  mentre posano con i resti di alcuni cadaveri di kamikaze afgani. Sono immagini  raccapriccianti che riaccendono le polemiche sulla missione militare in Afganistan dai risvolti sconcertanti  dopo gli  eventi di questo inverno,  il rogo dei corani, le foto dello sfregio dei corpi dei talebani, l’eccidio di 17 civili da parte di un militare in servizio- Continua a leggere