Mr. Obama’s Fan Club

 Non era mai successo prima d’ora. Quindici milioni di dollari raccolti per la  festa piu’ pubblicizzata dell’anno.  Una parata di celebrita’ sorridenti da Barbara Streisand a Robert Downey Junior, star potenti e danarose corse a sostenere Obama a casa del divo Clooney che oltre alla sua villa ha prestato il suo volto e la sua popolarita’  all’evento.

40.000 mila dollari a persona hanno pagato le  centocinquanta personalita’ di Hollywood  per intrattenersi due ore con il Presidente ma i due terzi della raccolta dei fondi sono arrivati da cittadini comuni, gente normale, che lavora, accompagna i figli a scuola, paga il mutuo, e di questi tempi, risparmia sul pieno di benzina e che  40.00 mila dollari, forse li guadagna in un anno. Tutta gente che ha  donato qualcosa  partecipando alla lotteria che metteva in palio due biglietti per la serata. Tanto e’ il potere della celebrita’,  capace di tradurre  l’ illusione  in denaro. Un bel colpo per la campagna di Obama che esce energizzata  ed  arricchita  dopo la decisone di esprimersi sui matrimoni Gay. Hollywood ringrazia raddoppiando gli sforzi per sostenerlo stringendolo nuovamente a se. Eccolo qui, circondato  come due settimane fa a  Washington, dalle celebrita’ del momento.  Ma il Presidente deve ringraziare Hollywood di molto piu’ dei soldi,  a tutto lo star system deve una strategia complessiva che ha tramutato la sua  campagna elettorale in un Fan Club trasformando  ogni suo elettore in un ammiratore  che vede il presidente perfetto e irrierisistibie, proprio come lo e’ George Clooney per i suoi innumerevoli fans

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *