Smoking Gun

L’arresto tardivo di George Zimmerman l’uomo che  il 26 Febbraio scorso ha sparato e ucciso Trayvor Martin un giovane ragazzo nero di 17 anni in un sobborgo di Orlando in Florida, riaccende contemporaneamente 2 controversie che consumano l’America da anni, il tema  razziale che, a quaranta anni dal movimento dei diritti civili e’ tutt’altro che archiviato e quella sull’uso delle armi e la facilita’ con la quale si possono comprare in questo paese.

Zimmerman, 28 enne  ispanico, che stava effettuando una ronda volontaria, sostiene di aver agito per legittima difesa quando il giovane Trayvor Martin che ritornova a casa sua, disarmato, lo ha aggredito.  La telefonata di Zimmerman al 113 e’ al centro della controversia di questa controversia perche’ Zimmerman contro il volere della  polizia,  ha seguito il ragazz,  lo ha confrontato e poi inaspettatamente ucciso con una arma da fuoco. Una brutta storia di violenza apparentemente ingiustificata anche se una legge della Florida,  la Stand your Ground Law permette a chiunque si senta minacciato di rispondere con la forza.  Questa legge potrebbe essere l’arma vincente di Zimmermann sostenuto da gran parte della popolazione bianca.  Dopo la sua prima apparizione in tribunale la settimana scorsa il 70 percento dei bianchi sostiene che Treyvor Martina sia colpevole di aggressione contro il il 70 percento dei neri che ritiene invece il giovane  Treyvor Martin vittima di un omicidio a sfondo razziale. Ma se Zimmerman non avesse avuto una pistola in mano, dicono ancora in molti, forse Trevyor Martin non sarebbe morto e questo ennesimo referendum sul problema raziale americano non sarebbe mai avvenuto.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Smoking Gun

  1. I have been surfing online more than 4 hours today, yet I never found
    any interesting article like yours. It is pretty worth enough for
    me. Personally, if all site owners and bloggers made good content
    as you did, the net will be a lot more useful than ever before.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *